Proiezione “Boys Don’t Cry”

Quando: domenica 7 novembre 2021
Dove: Buridda, sala cinema -> accesso dalla scala antincendio!

Sinossi:

“Boys don’t cry” è un film americano girato nel 1999 da Kimberly Peirce. La vicenda si basa su un episodio di violenza transfobica avvenuto nel 1993 in Nebraska che aveva particolarmente colpito la giovane regista. Brandon Teena (Hilary Swank, premio Oscar come migliore attrice protagonista), che nasce con il nome di Teena Renae Brandon, si trasferisce a Falls City in Nebraska dopo essere stato coinvolto in una rissa ed essere cacciato dalla roulotte di suo cugino, dove viveva. Lì fa amicizia con due ex-detenuti, e conosce Lana (Chloe Sevigny), cantante di Karaoke di cui si innamora. I loro progetti insieme vengono stroncati quando gli amici scoprono che Brandon non è un “vero uomo”. La regista ricostruisce con grande realismo l’ambiente sottoproletario americano del Nebraska dove la mascolinità egemonica rifiuta la manifestazione di qualsiasi altra identità.

A distanza di 22 anni e soprattutto a pochi giorni dall’affossamento del DDL Zan, dobbiamo fare i conti col fatto che c’è ancora tanta strada da fare nel dibattito pubblico sul tema dell’omolesbobitransfobia, in Italia ma non solo. I film, documentari e le produzioni televisive che vedono protagoniste persone LGBTQIA+ sono poche e spesso offrono rappresentazioni problematiche e/o stereotipate. Abbiamo scelto questo film perché ora più che mai pensiamo che sia importante stimolare un dibattito sulla violenza omolesbobitransfobica che tanta gente continua a minimizzare se non addirittura a negare, nonostante sia una amara realtà per chi, come Brandon Teena, non rientra nella concezione eteronormativa di identità di genere che ci viene imposta dalla società.

Vi ricordiamo di prenotare i posti tramite la nostra e-mail: cinepopburidda@gmail.com

Grazie, Cinepop

Condividi su:
Default image
Cinepop
Articles: 37