CinePop ai tempi del Coronavirus (Vol. 3 ) Lost Citizens

Continuiamo a resistere all’isolamento con un’altro film da condividere!

Questa domenica guardiamo insieme: Lost Citizens, un documentario di Sebastiana Etzo, Carla Etzo. Italia, 2014.
“Lost Citizens” tratta della precarietà e dell’incertezza del mondo del lavoro in Sardegna, peggiorato dalla recente crisi economica e da una politica industriale incompetente e opportunista. Il film esplora come diverse generazioni (padri e figli) sperimentano e affrontano la brutalità della perdita del lavoro, i licenziamenti, sussidi di disoccupazione, i lavori stagionali, la competizione per ottenere lo stesso impiego. Il sistema di reciprocità familiare si è interrotto, il supporto della comunità è più debole e i sussidi dello stato alle aziende sono stati consumati a poco a poco. Spesso rimane solo una grande ansia e sgomento. In questo contesto, lottare è l’unica cosa che i cittadini possono fare per reclamare la loro dignità e il loro diritto al lavoro.

In questo momento in cui l’attuale situazione emergenziale e di crisi, porterà (e sta già portando) a conseguenze disastrose in ambito lavorativo ed economico, le storie raccontate in questo documentario diventano più attuali che mai, estendendosi a tutto il territorio nazionale.

Per chi non “c’era” domenica scorsa, ecco come funziona il CinePop a distanza: alle 21:30 ora italiana posteremo il link per accedere al film (46′) e dalle 22:30 saremo online per parlarne con chi non vuole semplicemente guardare il film da sol* e vuole condividere qualcosa con gli altri. Il dibattito, però, questa domenica avverrà in una nuova modalità, adatta anche per i più timidoni: verso la fine del film vi linkeremo una chat Telegram, alla quale, se vi andrà, potrete unirvi per dire la vostra, o anche solo leggere!

#lalottanonrimarraisolata

Ecco il link al film di questa sera “Lost citizen”

https://www.videotecadiclasse.co/lost-citizens-documentari…/

Dopo il film tutti qui —> https://t.me/cinepopdibattiti
per il dibattito!

CONDIVIDERE: