Teatro “Abbiamo solo meno diritti” + Aperitivo // 23 Novembre 2018

ABBIAMO SOLO MENO DIRITTI è un monologo teatrale liberamente tratto dal libro NON È LAVORO, È SFRUTTAMENTO di Marta Fana. Anzi, più che un monologo, è un urlo. Un urlo di ribellione. Politica e industrie, ai giorni nostri, hanno cancellato un’intera classe sociale, quella operaia, senza se e senza ma. Puff! Evaporata, sparita.

I giovani lavorano tutti gratis, ormai. Uomini e donne assuefatti alla logica della promessa di un lavoro pagato domani, lavoratori a 3 euro l’ora nel pubblico e nel privato: questa è la modernità che paga a cottimo. Diritti negati, sfruttamento, orari e ritmi di lavoro disumani, umiliazioni, sicurezza inesistente, licenziamenti senza giusta causa, algoritmi, e il nulla davanti; il tutto legalizzato da vent’anni di flessibilizzazione del mercato del lavoro. Fattorini, commessi, facchini, magazzinieri, lavoratori dei call center, giovani avvocati, giornalisti, liberi professionisti: tutti sulla stessa barca, tutti sfruttati da chi ha deciso dall’alto.

E il bello è che ci hanno fatto credere che tutto questo è stata colpa nostra; noi, i bamboccioni viziati, i choosy, gli schizzinosi, quelli che a 30 anni, piuttosto che rimboccarsi le maniche e accettare qualsiasi lavoro, se ne stanno a casa coi genitori. Ma adesso la brocca si è riempita fino all’orlo e sta per strabordare. Ora non ci fregano più. E’ giunto il momento, tutti assieme, di non sottostare ancora e ribellarci. Il lavoro e il reddito sono la questione fondamentale del nostro tempo.

Regia: Bendato Stefano
Voce: Lorenza Neri
On stage: Davide Fabbrocino
Produzione: Recovery Culture

/// DALLE 19.00 APERITIVO – INIZIO SPETTACOLO ALLE 21.00 ///